Precisazioni

I singoli post di questo "blog" del Coro Marmolada di Venezia vengono creati dai singoli coristi e/o amici che, firmandoli, assumono la responsabilità di quanto scritto.

domenica 27 ottobre 2013


E' uscito il numero di ottobre 2013 di "Marmoléda" in edizione digitale.
Clicca sulla testata per accedere alla lettura

mercoledì 9 ottobre 2013

Prossimi impegni del Coro Marmolada

Dopo i due concerti di inzio stagione, il Coro Marmolada affronta la tournée a Latina ed a S.Felice Circeo e quindi tre rassegne corali, per arrivare ai concerti di Natale. 



sabato 20 luglio 2013

Cantare in coro? Come lo yoga. Fa vivere (e respirare) meglio


Di recente (17.7) è stato pubblicato su La Stampa, a firma di Vittorio Sabadin, un articolo che parla dei benefici fisici del cantare in un coro; il titolo dell’articolo è “Cantare incoro? Come lo yoga. Fa vivere (e respirare) meglio”. (clicca sul titolo per leggere l’articolo).
In effetti, il sottoscritto, che canta nel Coro Marmolada da quarantotto anni, ha riscontrato certi benefici descritti nell’articolo e derivanti da ricerche scientifiche. Certo non mancano gli acciacchi dell’età, però, e mi pare di riscontrarlo anche in altri componenti il coro, questi vengono presi con una certa “filosofia” o rassegnazione.
Quello che mi ha stupito è l’affermazione, provata scientificamente, che i cuori dei singoli coristi dopo le prime battute, battono all’unisono; in effetti questo conferma che il coro, pur formato da diversi individui, è un unico “corpo” che interpreta brani musicali, che percepisce le intenzioni del direttore, ma anche che percepisce l’umore del pubblico e che reagisce in conseguenza.
Quindi se volete vivere a lungo e bene …. venite a cantare con noi!

Sergio Piovesan
    

sabato 8 giugno 2013

E' uscito il nuovo numero di "Marmoléda" on line

E' uscito il nuovo numero di "Marmoléda", il notiziario dell'Associazione Culturale Coro Marmolada di Venezia. La novità di questo numero è che si tratta di un'edizione esclusivamente digitale.
In esso potrete leggere notizie sugli ultimi concerti del Coro Marmolada, ma anche ricerche sugli antichi canti veneziani che, purtroppo, ormai nessuno ricorda.
C'è anche, come al solito la "pagina di Arco Acuto" una delle associazioni che -anche con il nostro coro- contribuisce ad aiutare i "meninos de rua" tramite il "Progetto meninos - frei Giorgio".
Anche la Consulta della Provincia di Venezia dell'A.S.A.C. ha la sua pagina nella quale annuncia importanti iniziative corali a livello provinciale.
Troverete anche un articolo di Paolo Pietrobon, molto documentato, dal titolo "Su Giulio Bedeschi federale repubblichino", un articolo suscitato da recenti scoperte, anche se conosciute da circoli di ristretti studiosi,  portate a conoscenza di un più vasto pubblico. E l'autore di "Centomila gavette di ghiaccio" e di altri bellissimi libri sull'ultima guerra e sulle sofferenze dei nostri soldati, un autore che ha ispirato alcuni bellissimi canti, è senz'altro un personaggio che può interessare il "mondo corale".
Buona lettura e attendiamo le vostre criitiche ed i vostri consigli.
Cliccate sulla testata per accedere alla lettura.
 
Sergio Piovesan

martedì 12 marzo 2013

E' uscito il nuovo CD del Coro Marmolada di Venezia

E' uscito il nuovo CD del Coro Marmolada di Venezia, diretto da Claudio Favret.
L'avevamo annunciato il 3 marzo (vedi post).
Per tutte le informazioni relative all'acquisto e per ascoltare l'incipit dei brani, collegatevi al sito del coro

lunedì 14 gennaio 2013

INFORMAZIONE

Il Coro Marmolada ha disdetto la propria Casella Postale e, pertanto, tutta la corrispondenza cartacea dovrà essere inviata presso la sede legale del coro e cioè al seguente indirizzo:

ASSOCIAZIONE CORO MARMOLADA
Santa Croce, 353/b 
30135 - VENEZIA

mercoledì 9 gennaio 2013

"La preghiera degli zingari"

Dalla videoregistrazione effettuata il 16 dicembre 2012 durante il Concerto del CORO MARMOLADA, tenuto presso la Basilica di Santa Maria Gloriosa dei Frari in Venezia, è stato estrapolato il canto "La preghiera degli zingari" i cui autori -Giambattista Reggiori e Vincenzo Aru- hanno voluto indicare sullo spartito quelle che dovrebbero essere le caratteristiche dell'esecuzione con questa frase: "L'esecuzione dev'essere quasi un lamento: le voci, prima, giungono come da lontano, poi, gradatamente, la sonorità s'intensifica per ritornare -sulla fine- ad un morendo che si perde con accenti lamentevoli. È il passaggio d'una raminga carovana di zingari".




sabato 5 gennaio 2013

Il "Canto dei battipali"in Youtube

Immagini lagunari accompagnano quest'antica melodia che coordinava i gesti dei battipali.
Per maggiori informazioni su questo canto clicca qui.

Per ascoltarlo nella versione montata in youtube .....